lunedì 26 agosto 2013

Combattere la controra, una risposta ad Antonio Sicilia.

Il post di Antonio Sicilia mi ha colpito al cuore, una situazione vissuta tante, troppe volte, lasciando casa mia dopo le vacanze ai tempi dell'università.
Eppure qualcosa si dovrà pur fare caro Antonio, e te lo dice uno che troppe volte ha preso quel "postale" partendo dalla sua regione da sempre seduta.
Quando avrai preso quel "pezzo di carta" tanto sospirato a Trento, ritorna a Cisternino, anche a costo di strapparla quella laurea, un gesto di eroismo, mettere a repentaglio il proprio futuro per il bene della propria terra, anteporre il riscatto di una terra all'affermazione personale, a questo sono chiamati i giovani del sud, a combattere la controra (cliccate qui che il video non me lo carica)


Nessun commento:

Posta un commento