lunedì 27 maggio 2013

Chi ha condannato la Roma a vincere?


Vivo a Roma ormai da tanti anni e guardo sempre dunque le vicende calcistiche delle squadre della capitale con molto interesse, pur essendo come sapete molto, molto, molto juventino.
Da quando sono arrivato a vivere qui ho sempre avuto l'impressione che la Roma fosse considerata come il figlio del padrone mentre la Lazio come il figlio dei servi.
Essendo Juventino io ho sempre vissuto nella categoria dei "figli del padrone", gente predestinata condannata a vincere, tutti pensano sia facile essere juventini ed invece, certi dolori sportivi che ho patito come le tante finali di coppa perse amaramente sono davvero difficili da spiegare, dunque accanto alle tante gioie ci stanno anche tante delusioni. Per reggere il peso e la responsabilità di essere figli del padrone bisogna avere una squadra forte, sotto tutti i punti di vista, societario, tecnico, tattico, spirituale.
La Roma di oggi (come anche tante tra quelle del passato) non ha nessuna di queste doti, e rimane puntualmente schiacciata sotto il peso delle responsabilità, colpevole è anche colui che l'ha fatta figlia del padrone, chi ha condannato la Roma a vincere non capisce tanto di pallone.
La Roma di oggi è un misto tra il pd e Fredo Corleone.

Nessun commento:

Posta un commento