domenica 17 marzo 2013

al semaforo


Ieri mattina ero piuttosto giù di morale, riflettevo sui primi giorni di questa nuova legislatura, una scena più delle altre mi aveva turbato molto, vedere che i nostri giovani parlamentari ragazzi e ragazze davvero onorevoli, avevano avuto una scarsissima considerazione, anzi avvicinati da cronisti e fotografi gli veniva chiesto se fossero grillini, una volta dichiarato di essere deputati e senatori del pd, puntualmente venivano ignorati con sufficienza...ma come, pensavo, abbiamo fatto le primarie per i parlamentari, abbiamo cambiato così tanto la nostra rappresentanza parlamentare e si parla solo di beppe gillo e dell' apriscatole e se invece ci si riferisce a noi si pensa solo a D'alema e agli inciuci? Mentre "fantasticavo stu pinsiero" in macchina mestamente ero fermo ad un semaforo e mi sono accorto che guadagnava molti più soldi il ragazzo che faceva il giocoliere e poco o niente ed insulti quello che invece lavava il parabrezza delle auto "eh la vita é accussì in cap'a me pinsava". Poi però il mio umore é cambiato, tornato a casa apprendevo che il centrosinistra avrebbe proposto come presidenti di camera e senato la Boldrini e Grasso, due candidati non passati per le primarie ma proposti alla presidenza proprio da quei giovani che tutti noi abbiamo voluto con forza. Civati, Orfini e altri sono stati i protagonisti di questo cambiamento e senza fumose strategie il cambiamento é arrivato e di colpo i nostri bistrattati giovani ci sono sembrati campioni delle aule parlamentari in confronto ai senatori grillini chiusi in riunioni dai toni accesi sottoposti ad uno stress che li ha portati ai limiti delle lacrime.
In un momento é sembrato che si chiudesse una pagina lunga venti anni, i due presidenti eletti con due magnifici discorsi che ci hanno riempito il cuore.
Magari non succederà più nulla e per il governo rimane comunque molto dura ma di sicuro qualcosa é cambiato, ieri é come se si fosse celebrata una puntata pilota del congresso dal quale usciranno nuove voci a guidare il partito.
alla fine della giornata un mio caro amico e coinquilino ai tempi dell' università che non ha votato il partito democratico mi ha scritto questo messaggio:
" Sono contento per l'Italia in generale, ma nello specifico sono molto felice per te e per tutti i giovani militanti del PD che sostieni. Non ne posso più di qualunquisti ignoranti e inadeguati che continuano a gridare frasi senza senso. Tutti a casa un cazzo, ci sono tanti giovani illuminati che restituiranno ai partiti la dignità che meritano. Andassero a fare in culo loro e i meet up. La Costituzione è na cosa meravigliosa e senza il m5s casaleggio e i tifosi pecoroni grillisti non sarei riuscito ad apprezzare fino in fondo neanche io il valore di strutture politiche organizzate con sistemi democratici" 
un pò ruvido certo, ma é un voto guadagnato, nella giornata di ieri abbiamo guadagnato tanto agli occhi di tutti coloro i quali hanno a cuore il bene del Paese.

Nessun commento:

Posta un commento