sabato 23 febbraio 2013

Un partito vero, il mio.


Si chiude la campagna elettorale e si chiude anche una cosa nostra, solo nostra del pd che parte da qui
passa da queste parti
per arrivare finalmente qui

Per queste tre fasi passiamo tutti noi, con tutte le nostre sofferenze di questi lunghi, lunghissimi anni.
I sentimenti di Nanni Moretti sono stati i nostri sentimenti ma il partito è nato e piano piano è cresciuto e ora attraverso la stagione delle primarie, per il candidato premier prima, e per scegliere i parlamentari poi, ha fornito una grande prova di vitalità, il fatto che in ogni caso ci attesteremo intorno al 30% dei consesi dimostra che nella grave crisi di tutta la politica, nella tornata elettorale in cui molti milioni di elettori si rivolgeranno al m5s, il partito democratico si attesta come un grande partito che guiderà l'Italia alla sfida dei prossimi decenni, il nostro partito è anche quello delle prossime generazioni e lo abbiamo fatto noi, attraversando i travagli propri del parto.
Quindi per me (che non temo scaramanzie) il partito democratico ha vinto. Ha già vinto, e al governo saprà dimostrare tutte le sue capacità, quelle di una forza di governo, il partito democratico è una grande forza di governo, non è nato per stare all'opposizione.
Questa cosa è accaduta proprio perchè il partito è democratico e perchè la cosa di sinistra chiesta da Moretti a D'Alema nel film Aprile, ora siamo capaci di dirla tutti quanti, e difatti lo ha fatto Nanni oggi all'Ambra Jovinelli, siamo capaci e in prima persona possiamo dire tutti una parola di sinistra e democratica perchè siamo il partito delle primarie, quelle bellissime e vere tra Bersani, Renzi e gli altri, e quelle per i parlamentari importantissime e che costituiscono la nostra "ragione sociale".
Diciamo una cosa di sinistra tutti insieme quando non abbiamo messo il nome del leader sul nostro simbolo.
Diciamo una cosa di sinistra quando "pur avendo il 51% governeremo come se avessimo il 49"
Diciamo una cosa di sinistra quando portiamo tante donne in parlamento e tanti tanti giovani, tutti preparatissimi riconosciuti dal territorio e amati come i gioielli della cantera del Barca.

I giornali e i tanti Soloni dei media diranno che ha vinto Grillo come un mese fa dicevano che avrebbe vinto Monti, ci criticheranno tutti ma saremo noi a portare in salvo il Paese.

Per me il PD ha già vinto. qualunque sarà il risultato.



Nessun commento:

Posta un commento